©

-Non mi farai del male,vero?
-No.
No.
Allora
Elisewin
prese
tra le mani
il volto
di quell’uomo,
e
lo baciò.
Nelle terre di Carewall non smetterebbero mai di raccontare questa storia.
—Alessandro Baricco -oceano mare (via louissceline)
posted 1 mese fa with 17 note  louissceline) + reblog

Sapeva ascoltare, e sapeva leggere. Non i libri, quelli sono buoni tutti, sapeva leggere la gente.
Alessandro Baricco. (via lividisulcuore)
posted 1 mese fa with 20 note  lividisulcuore) + reblog

[…] Ho ricevuto le tue lettere, e non è stato facile leggerle. Si riaprono con dolore le ferite del ricordo. Se io avessi continuato, qui, a desiderarti e ad aspettarti, quelle lettere sarebbero state abbagliante felicità. Ma questo è un posto strano. La realtà sfuma e tutto diventa memoria. Perfino tu, a poco a poco, hai cessato di essere un desiderio e sei diventato un ricordo. Mi sono arrivate le tue lettere come messaggi sopravvissuti a un mondo che non esiste più.
Io ti ho amato […] e non saprei immaginare come si possa amare di più. Avevo una vita, che mi rendeva felice, e ho lasciato che andasse in pezzi pur di stare con te. Non ti ho amato per noia, o per solitudine, o per capriccio. Ti ho amato perché il desiderio di te era più forte di qualsiasi felicità. E lo sapevo che poi la vita non è abbastanza grande per tenere insieme tutto quello che riesce a immaginarsi il desiderio. Ma non ho cercato di fermarmi, né di fermarti. Sapevo che lo avrebbe fatto lei. E lo ha fatto. E’ scoppiata tutto d’un colpo. C’erano cocci ovunque, e tagliavano come lame […].
—Alessandro Baricco, “Oceano Mare” (via lafinediunamore)
posted 1 mese fa with 26 note  lafinediunamore) + reblog

Per qualche ragione che non capiva, era finalmente sola, in modo perfetto, come soli non si è mai - o di rado, pensò, in qualche abbraccio d’amore.
—Alessandro Baricco, Mr. Gwyn (via two-storytellers)
posted 1 mese fa with 44 note  two-storytellers) + reblog

Venivano dai più lontani estremi della vita, questo è stupefacente, da pensare che mai si sarebbero sfiorati, se non attraversando da capi a piedi l’universo, e invece neanche si erano dovuti cercare, questo è incredibile, e tutto il difficile era stato solo riconoscersi, una cosa di un attimo, il primo sguardo e già lo sapevano, questo è meraviglioso. Questo continuerebbero a raccontare, per sempre, perché nessuno possa dimenticare che non si è mai lontani abbastanza per trovarsi.
—Alessandro Baricco. (via magiada)
posted 1 mese fa with 76 note  tornaerestaconme) + reblog

Niente. Era solo che volevo stare vicino a te.
—Alessandro Baricco, Questa storia (via seguardiabbiamolestessemolecole)
posted 1 mese fa with 123 note  seguardiabbiamolestessemolecole) + reblog

Lei lo vide, e ogni angolo del suo volto sorrise.
Alessandro Baricco (via soffroeppuremivienedaridere)
posted 1 mese fa with 2.172 note  soffroeppuremivienedaridere) + reblog

Lottava con la notte, immobile, sotto le coperte. Aspettava di scoprire se sarebbe arrivato prima il sonno o la paura.
—A.Baricco (via sonoquellachesono)
posted 1 mese fa with 2.038 note  sonoquellachesono) + reblog

- Lo sai come si fa a riconoscere se qualcuno ti ama? Ti ama veramente, dico?
- Non ci ho mai pensato.
- Io si.
- E hai trovato una risposta?
- Credo che sia una cosa che ha a vedere con l’aspettare. Se è in grado di aspettarti, ti ama.
Alessandro Baricco, Questa Storia (via awhisperslowlyturnedintoascream)
posted 1 mese fa with 581 note  awhisperslowlyturnedintoascream) + reblog

Se una persona si allontana da me io non chiedo perché,
io mi allontano di più.
—Susanna casciani (via damn-satan-love)
posted 1 mese fa with 5 note  longtripping) + reblog